Anthurium

Anthurium come coltivarla, curarla, trucchi e foto

Anthurium come coltivarla, curarla, trucchi e foto. Anthurium Si consiglia di posizionare i vasi in luogo abbastanza luminoso, evitando però la luce diretta del sole.

Potrebbe essere dannosa per il fogliame. Per uno sviluppo equilibrato scegliamo per Il Anturio una posizione semiombreggiata, dove possa godere della luce diretta del sole soltanto durante le ore più fresche della giornata.Si consiglia di coltivare Il Anturio in casa o in serra riscaldata; quando le temperature minime salgono al di sopra dei 15°C è possibile spostarle all’aperto.

 
Concimazione Anturio Anthurium
In primavera utilizziamo regolarmente un concime ricco in azoto e potassio, per favorire lo sviluppo della nuova vegetazione; la concimazione si pratica aggiungendo il fertilizzante all’acqua delle annaffiature, ogni 15-20 giorni.

 
Generalità Anthurium
Lo sviluppo è eretto, tendono a crescere sia in altezza, sia in larghezza, dando origine ad un arbusto arrotondato. Queste piante sono erbacee perenni. Anturio è sempreverde; durante inverno assume una colorazione rosso ; gli esemplari adulti sono di taglia media e raggiungono i 75 cm di altezza.

Annaffiatura Anturio Anthurium
Annaffiare con regolarità, ogni 1-2 settimane , bagnando il terreno in profondità con 2-3 bicchieri d’acqua , attendendo sempre che il terreno sia ben asciutto prima di annaffiare; evitare di lasciare acqua stagnante. Si consiglia di annaffiare le piante evitando di lasciare acqua nel sottovaso, poiché l’acqua stagnante porta spesso allo sviluppo di malattie fungine.
Trattamenti Anthurium
Con l’innalzarsi delle temperature diurne, all’inizio della primavera, è bene praticare un trattamento preventivo, con un insetticida ad ampio spettro, da praticarsi quando nel giardino non sono presenti fioriture. Prima che le gemme ingrossino eccessivamente è consigliabile anche praticare un trattamento fungicida ad ampio spettro, per prevenire lo sviluppo di malattie fungine, il cui dilagare è favorito dall’elevata umidità ambientale.
Terreno Anturio Anthurium
Coltivare in un buon terreno di medio impasto, che trattenga leggermente l’umidità.

velenoso

Foglie e radici dell’anthurium, se ingerite, possono provocare gonfiore e infiammazioni sulle labbra. E ne risente anche la capacità di parlare, con la voce che diventa rauca e faticosa, e difficoltà a deglutire. I sintomi non durano molto, per fortuna. E, tranne nei casi di intossicazione più gravi, scompaiono bevendo dell’acqua fredda o masticando liquirizia.

Leggi anche:

Gladiolo
Spina di Cristo
Ribes odoratum

Cura dei fiori recisi. Lo sapevi che:

Conservare i fiori in luogo non ventilato e con buon grado di umidità: l'aria secca e le correnti d'aria provocano un precoce avvizzimento del fiore. 
- Durante la notte collocare i fiori in un luogo il più possibile fresco, anche all'aperto se la temperatura notturna è di 15-20°C. Attenzione però agli sbalzi di temperatura che possono provocare una veloce sfioritura.