Camomilla

Camomilla

Camomilla coltivarla, curarla, trucchi e foto. La camomilla è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Asteraceae.

La matricaria chamomilla, comunemente chiamata camomilla, è una pianta erbacea che predilige il sole ed il clima mite; non tollera le correnti d’aria e l’eccessiva umidità notturna. Ama i terreni freschi ma non particolarmente fertili e/o molto ricchi di sostanza organica.

La sua coltivazione darà molta soddisfazione, non solo per la bellezza dei suoi fiorellini, ma anche per il ricco sapore della tisana prodotta in casa.
Seminare a fine inverno direttamente a dimora, a spaglio o in file distanti 40 cm. Germina in 10-14 giorni.

La raccolta è scalare e inizia in tarda primavera, i capolini vanno raccolti prima che sfioriscano, preferibilmente in giornate asciutte. Essiccare all’ombra in luogo ventilato.
A luglio terminare la raccolta dei capolini e lasciare andare a seme.
Non vangare il terreno in profondità: la camomilla rinascerà da sola il prossimo inverno.
La camomilla può essere coltivata in vaso.
Gradisce una esposizione soleggiata e un suolo non eccessivamente umido. In caso la temperatura superi i 45°, proteggerere nelle ore più calde dall’esposizione diretta ai raggi del sole.
La sua coltivazione potrebbe essere difficoltosa a altitudini troppo elevate.

Leggi anche:

Nigella damascena
Gaillardia x grandiflora Mesa Yellow
Veronica gentianoides

Lo sapevi che:

Aera il terreno smovendolo leggermente. Il terreno delle piante in vaso può indurirsi e compattarsi se non viene ammorbidito tramite l’aerazione. Questo evita anche che le radici marciscano.