Olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla proprietà e benefici. Rilassante, Antispasmodico e Lenitivo, sulla pelle svolge una profonda azione antinfiammatoria.

L’ Olio essenziale di camomilla è un rilassante, se inalato è un eccellente calmante in grado di aiutare persone colleriche e impulsive a non reagire in modo esagerato rispetto al contesto. Favorisce l’equilibrio interiore; aiuta ad elaborare le esperienze sia fisiche che psichiche. A livello emotivo è indicato in caso di stress, agitazione, mal di testa, insonnia, per gli attacchi di panico e le crisi di ansia e disturbi del sonno dei bambini.

L’ Olio essenziale di camomilla è un buon antispasmodico, aiuta a rilassare la muscolatura tesa, dovuta a nervosismo, intestino irritabile, spasmi, colite e coliche gassose dei neonati. Dona beneficio per i dolori mestruali e per i disturbi della menopausa. Sebbene l’olio essenziale di camomilla sia un antibatterico, antisettico, disinfettante e antiparassitario, il suo impiego è per lo più dovuto alle sue proprietà antinfiammatorie.

L’ Olio essenziale di camomilla è un ottimo lenitivo, sulla pelle svolge una profonda azione antinfiammatoria e calmante, soprattutto se molto molto sensibile, secca ed arrossata. Viene efficacemente impiegato su irritazioni cutanee, herpes, eczema e gengivite, dermatiti, psoriasi e micosi. Allevia gli eritemi solari, le scottature, ustioni e bruciature circoscritte. L’olio essenziale di camomilla protegge dalle aggressioni esterne, attenua rossore e infiammazione, anche sui tessuti delle mucose, perciò è consigliato in caso di vaginite, prurito e nei disturbi genitali dati dalla menopausa.

Attenzione

 

Attenzione
Le reazioni allergiche sono rare ma sono stati segnalati casi di ipersensibilità,  dermatite da contatto in seguito all’uso di unguento alla camomilla.

Leggi anche:

Phlox
Olio essenziale di issopo
Olio essenziale di rosmarino

Lo sapevi che:

I funghi possono essere controllati attraverso l’olio di neem.

Puoi usare anche uno o due cucchiai di aceto aggiunto a 3 ½ litri di acqua per fare un fungicida.