Olio essenziale di salvia

Olio essenziale di salvia

Olio essenziale di salvia, proprietà e benefici. Rilassante, Equilibrante, Espettorante, Depurativo e Cicatrizzante.

L’Olio essenziale di salvia è un rilassante se inalato induce calma e serenità in presenza stress, nervosismo, angoscia, paure, paranoie. Ottimo supporto per superare le crisi di mezza età e la menopausa, per le persone che non osano più, i rassegnati, che si sentono “troppo vecchi” e vivono in uno stato di depressione. Agisce a livello emozionale, sulla nostra creatività permettendoci espressioni e “licenze poetiche” degne di artisti nati; infonde coraggio per realizzare progetti creativi o sostenere gli esami.

Buon equilibrante del sistema ormonale femminile, diluita in olio di mandorle e massaggiata sul corpo, gli spiccati effetti sul sistema riproduttivo influiscono beneficamente sulle somatizzazioni derivate dal loro disequilibrio, come ristagni linfatici, cellulite, sindrome premestruale, vampate della menopausa, dolori mestruali, amenorrea o mestruazioni abbondanti, alopecia dovuta a squilibri ormonali.

L’Olio essenziale di salvia risulta un valido espettorante, viene utilizzato nel trattamento delle bronchiti croniche dell’asma, e tosse provocata da influenza.

Deodorante interviene sia sulla secrezione eccessiva di sudore nelle mani, ascelle, piedi, chiamata iperidrosi; sia come antibatterico sui microrganismi che producono i cattivi odori, per cui risulta estremamente efficace nelle risoluzioni delle problematiche legate alla sudorazione.

L’Olio essenziale di salvia è un ottimo depurativo, assunto 2 gocce in un cucchiaino di miele, ha proprietà disintossicanti su fegato e reni, utile anche per trattare febbri intermittenti causate da infezioni intestinali, intossicazioni e diarrea.

Non meno rilevante è un cicatrizzante sulla pelle ha un’azione antinfiammatoria, antimicrobica e ripara il tessuto cutaneo. È indicato in caso di afte, dermatiti, piaghe, punture d’insetto, ulcere della pelle, acne, infezioni fungine come micosi e candidosi.

Attenzione

 

Attenzione
l’olio essenziale e’ neurotossico il prolungato uso ad alte dosi di estratti alcolici a base di salvia, potrebbe provocare crisi convulsive. non usare mai per lungo tempo. l’olio essenziale di salvia officinalis e sclarea non va somministrato in pre-menopausa o in chi abbia una storia di cancro al seno, alle ovaie o all’utero. l’uso viene sconsigliato alle donne che prendono anticoncezionali orali, che assumono una terapia ormonale. da non somministrare contemporaneamente all’alcool, evitare di assumerlo prima di guidare, possibili interferenze con i farmaci ipoglicemizzanti ed antiepilettici, aticoagulanti orali, antiaggreganti piastinici, la neurotossicità è documentata per la presenza del tujone e alla canfora, presente nell’olio essenziale potrebbe potenziare l’azione delle sostanze sedative.

Leggi anche:

Prunella laciniata
limnantemio
Olio essenziale di Gelsomino

Lo sapevi che:

LO ZUCCHERO

È una sostanza di cui i fiori hanno bisogno. Non a caso viene prodotta dalle foglie stesse durante la fotosintesi.

Sì, un cucchiaino di zucchero fa bene ai fiori. Ma non ha gli stessi effetti su qualsiasi bouquet. Le rose, per il caldo, sbocciano ugualmente nel giro di ventiquattro ore. Altri fiori, come i tulipani, rimangono in boccio per giorni. Dopo una settimana, però, tutti i fiori saranno aperti e alcuni petali inizieranno ad arricciarsi. Se il mazzo appare un po' sciupato, basta togliere le corolle più rovinate e il bouquet può essere lasciato nel vaso ancora per qualche giorno.