Ortensia

Ortensia

Ortensia – coltivazione, cura, trucchi e foto. Hydrangea è un genere di piante della famiglia delle Hydrangeaceae, originarie della Cina e del Giappone, comunemente note come ortensie.

Coltivazione e cura dell’ Ortensia
Esposizione
La Ortensia preferisce una posizioni semi-ombreggiate evitando il sole pomeridiano che la fa afflosciare.
Coltivazione
Grazie alla sua notevole rusticità, l’Ortensia può sopportare anche diversi gradi sotto lo zero. Le ortensie non sono piante da vaso e, dopo la prima fioritura si devono trapiantare in giardino, in posizioni riparate.
Acqua
L’ortensia richiede molta acqua, specialmente nel periodo della fioritura, ma è sensibilissima ai ristagni, che hanno quasi sempre esito letale.
Potatura
Togliere i fiori appassiti può portare ad una seconda fioritura. C’è chi consiglia di fare la potatura delle ortensie a fine estate o in autunno, ma è più sicuro potare le ortensie a metà febbraio di asportando i rami più deboli per sfoltire la pianta e, tagliare a metà della loro lunghezza i fusti fioriferi dell’anno precedente, senza toccare i germogli dell’anno che sicuramente porteranno i fiori.
Moltiplicazione
La moltiplicazione delle ortensie è molto facile, basta tagliare un rametto laterale di 8/15 cm emetterlo in un terriccio umido.
Terreno
Tutte le Ortensie prediligono terreni di media acidità, ma, contrariamente alle Azalee ed ai Rododendri,possono resistere bene anche in terreni neutri o anche leggermente calcarei.
Malattie
I parassiti più comuni sono gli afidi che attaccano i giovani germogli a primavera (Per ovviare a questo inconveniente, basta qualche spruzzata con acqua saponata). La pianta può soffrire per insufficiente irrigazione o per un terreno troppo calcareo. Una malattie piuttosto comune è il mal bianco e la cocciniglia cotonosa.
Concimazione
Nel periodo primaverile, è bene somministrare alle ortensie un concime organico ben decomposto.

Curiosità
Oltre che come piante ornamentali adatte alla coltivazione sia in vaso che in piena terra, le ortensie si prestano alla realizzazione di magnifiche composizioni floreali, sia fresche che essiccate. Ma le virtù di questa bellissima pianta fiorita, quella che io amo di più in verità, non finiscono qui: sapevate infatti che alcune specie di ortensia hanno proprietà medicinali? Le radici di Hydrangea arborescens ad esempio erano utilizzate dagli indiani Cherokee come diuretico, mentre gli estratti di radice della specie Hydrangea paniculata venivano impiegati per la cura di meteorismo e dispepsia e ancora oggi è possibile trovare appositi preparati presso farmacie specializzate ed erboristerie (mentre non si devono assolutamente assumere parti della pianta poichè contengono sostanze altamente tossiche!)

Leggi anche:

Rudbeckia hirta
Glossinia
Facelia

Lo sapevi che:

Disintossicare la Tua Casa ed il Tuo Corpo.

Prova a far sì che la maggior parte della tua dieta sia a base di verdure e di centrifugati. È facile, mangiando abbondanti insalate e bevendo dei centrifugati freschi.