Salvione giallo

Salvione giallo

Salvione giallo coltivarla, curarla, trucchi e foto. Salvione giallo o Phlomis fruticosa, alta fino a un metro. Fusti legnosi eretti, in alto con densa peluria giallastra.

Generalità Salvione giallo o Phlomis fruticosa
Queste piante danno origine ad un arbusto di forma arrotondata. Il Salvione giallo o Phlomis fruticosa è di taglia piccola , e può raggiungere i 80 cm di altezza; in estate assume una colorazione giallo . Si tratta di piante sempreverdi, che quindi mantengono le foglie per tutto l’arco dell’anno. Il Salvione giallo o Phlomis fruticosa ha uno sviluppo arbustivo.
Esposizione Salvione o Phlomis

Coltiviamo Il Salvione giallo o Phlomis fruticosa in luogo luminoso, con luce solare diretta. Per prevenire i danni dovuti al freddo, durante i mesi con temperature minime decisamente rigide, possiamo proteggere gli arbusti, ricoprendo il terreno attorno al fusto con paglia o foglie secche.Queste piante non temono il freddo in questo periodo dell’anno. Possono essere coltivate all’aperto.
Annaffiatura Salvione giallo o Phlomis fruticosa
Annaffiare solo sporadicamente, circa una volta ogni 2-3 settimane con 1-2 secchi d’acqua , lasciando il terreno asciutto per un paio di giorni prima di ripetere l’annaffiatura; quando si annaffia si consiglia di evitare gli eccessi, ma di bagnare bene in profondità il terreno. Se desideriamo coltivare queste piante in vaso, annaffiamole un poco più frequentemente, rispetto alle piante poste in piena terra; Ogni 2-3 anni rinnoviamo il substrato contenuto nel vaso, o arricchiamolo con ammendante organico.
Trattamenti Salvione giallo o Phlomis fruticosa
Generalmente in questo periodo dell’anno è consigliabile un trattamento preventivo con insetticida ad ampio spettro e con un fungicida sistemico, in modo da prevenire l’attacco da parte degli afidi e lo sviluppo di malattie fungine, spesso favorite dal clima fresco e umido.
Terreno Salvione giallo o Phlomis fruticosa
Per questi arbusti è necessario scegliere un substrato ricco e profondo, che presenti un ottimo drenaggio.

Specie officinale

Proprietà ed utilizzi: Specie officinale
Nella medicina popolare viene usato il cataplasma delle sommità fiorite per curare le ferite. E’ pianta conosciuta anche come rimedio per la tosse. Viene spesso utilizzata come pianta ornamentale.

Leggi anche:

Leonotis leonurus
Hibiscus trionum
Argemone mexicana

Cura dei fiori recisi. Lo sapevi che:

I vasi d'argento sono preferibili come contenitori poiché l'argento ha proprietà battericide, contribuendo a ridurre la formazione di batteri in acqua.
- Per mantenere i petali più freschi può essere utile tagliare i pistilli del fiore in modo che le sostanze nutritive siano tutte a disposizione della corolla.