Tradescantia pallida

Tradescantia pallida

Tradescantia pallida, coltivazione, cura, trucchi e foto. Tradescantia pallida o erba miseria è una pianta della famiglia delle Commelinaceae, originaria della Regione neotropicale.

Esposizione Erba miseria – Sole pieno
Si consiglia di posizionare i vasi in luogo abbastanza luminoso, evitando però la luce diretta del sole, che potrebbe essere dannosa per il fogliame. Si consiglia di coltivare l’ Erba miseria in casa o in serra riscaldata; quando le temperature minime salgono al di sopra dei 15°C è possibile spostarle all’aperto.Pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare.
Annaffiatura Tradescantia pallida o erba miseria
Si consiglia di annaffiare le piante evitando di lasciare acqua nel sottovaso, poiché l’acqua stagnante porta spesso allo sviluppo di malattie fungine. Evitiamo di annaffiare l’ Erba miseria eccessivamente, lasciando sempre che tra un’annaffiatura e l’altra il terreno rimanga asciutto per almeno un paio di giorni, quindi interveniamo bagnando il substrato in profondità ogni 1-2 settimane , con 2-3 bicchieri d’acqua .

 

Evitiamo di annaffiare l’ Erba miseria eccessivamente, lasciando sempre che tra un’annaffiatura e l’altra il terreno rimanga asciutto per almeno un paio di giorni, quindi interveniamo bagnando il substrato in profondità ogni 1-2 settimane , con 2-3 bicchieri d’acqua . Si consiglia di annaffiare le piante evitando di lasciare acqua nel sottovaso, poiché l’acqua stagnante porta spesso allo sviluppo di malattie fungine.

 
Concimazione Tradescantia pallida
In primavera utilizziamo regolarmente un concime ricco in azoto e potassio, per favorire lo sviluppo della nuova vegetazione; la concimazione si pratica aggiungendo il fertilizzante all’acqua delle annaffiature, ogni 15-20 giorni.

Trattamenti Tradescantia pallida o erba miseria
Con l’innalzarsi delle temperature diurne, all’inizio della primavera, è bene praticare un trattamento preventivo, con un insetticida ad ampio spettro, da praticarsi quando nel giardino non sono presenti fioriture. Prima che le gemme ingrossino eccessivamente è consigliabile anche praticare un trattamento fungicida ad ampio spettro, per prevenire lo sviluppo di malattie fungine, il cui dilagare è favorito dall’elevata umidità ambientale.
Terreno Erba miseria

 

Curiosità
La tradescanzia è stata inserita, dopo studi molto approfonditi, tra le cosiddette piante antistress, piante cioè che, oltre a contribuire con la loro sola presenza sul luogo di lavoro ma anche in casa al benessere psicofisico, agiscono anche filtrando l’aria e catturando diverse sostanze volatili dannose che possono provocare disturbi come asma, allergie e altre più o meno gravi patologie, in definitiva rendendo la casa e l’ufficio un ambiente più gradevole e di gran lunga più vivibile, con un grande miglioramento del livello di pulizia e di salubrità dell’aria.

 

Leggi anche:

Falsa ortica
Tulbaghia violacea
Olio essenziale di legno di cedro

Cura dei fiori recisi. Lo sapevi che:

Aggiungere un po' di zucchero all'acqua può essere utile poiché il fiore reciso, non compiendo più il ciclo della fotosintesi, necessita di un apporto esterno di sostanza nutritiva.
- Tenere lontani i fiori dalla frutta e dagli ortaggi che, producendo gas etilene, ne accelerano la fioritura a scapito della durata. 
- Anche la Zantedeschia (Calla) e il Lilium (Giglio) sviluppano in quantità elevata gas etilene e quindi, se possibile, è meglio tenerli separati dagli altri fiori, in un ambiente diverso.